Il ragno australiano più vecchio del mondo è morto

Non ci crederete ma se ne parlava da diverso tempo ormai, eppure la certezza arriva solo ora. Il più vecchio ragno del mondo, una femmina appartenente alla specie Gaius Villosus, è morta punta da una vespa a sua volta velenosa.
La notizia è stata data sulla rivista Pacific Conservation Biology, un giornale specializzato. Successivamente è stata più volta messa in dubbio fino a essere confermata in definitiva dai ricercatori dell'Università Curtin di Perth. Il ragno è morto a un'età record: ben 43 anni di vita. Il suo morso non era mortale per l'uomo ed è una vera e propria ironia della sorte che il ragno sia morto dopo la puntura di una vespa. Anche se è risaputo che le due specie di insetti sono acerrime nemiche.
Questo ragno fu scoperto nel 1974 nell'Australia meridionale, nella Riserva Naturale di North Bangulla. A partire da quell'anno l'esemplare è stato studiato fino nei minimi dettagli nel suo ambiente naturale. In particolare il ragno sembra aver aiutato i ricercatori a scoprire di più sul suo ambiente naturale, sul modello di vita e su altre caratteristiche. Per fortuna, approfittando dei servizi come quello offerto da Australia-Eta.com è possibile scoprire numerosi altri particolari dell'Australia, oltre che conoscere la fauna e la flora locali in maniera più approfondita.


Chi è il ragno porta-trapppola?
Si tratta di un esemplare più grande rispetto alla media dei ragni australiani, dotato di una puntura molto dolorosa e di un aspetto che lo fa assomigliare a una comune tarantola. Tipicamente i ragni appartenenti alla specie di Gaius Villosus vivono nei buchi nel terreno che costituiscono la loro tana. Sono capaci di organizzare il proprio habitat naturale in modo tale da coprire tutto l'ambiente con le loro ragnatele, che hanno molteplici funzioni ma principalmente hanno lo scopo di catturare le prede. Il ragno scatta velocemente fuori dalla sua buca per mordere le prede intrappolate dalla ragnatele. Da segnalare che si tratta di dei ragni più veloci in assoluto, in quanto gli sono necessari solo pochissimi istanti tra la cattura della preda tramite la ragnatela e la sua uscita fuori dal rifugio per la cattura. Il Numero 16, - come è stato soprannominato il ragno dai ricercatori, - ha battuto di 15 anni il precedente record di longevità pari a 28 anni stabilito da una tarantola messicana.

Australia-Eta: ecco come vedere i ragni australiani
Nel continente più antico del mondo, oltre a tantissime e celeberrime belle naturali (basti pensare alla Grande Barriera Corallina Australiana) è possibile vedere numerosi altri esemplari di ragni selvaggi: un esempio di natura primordiale e antica. Per riuscirci non serve che richiedere il visto per raggiungere l'Australia, anche grazie ai servizi di www.australia-eta.com. Si tratta di una piattaforma di spicco che permette ai cittadini italiani di ottenere il visto necessario per viaggiare in Australia. A differenza di altri servizi simili, Australia-Eta.com spazia a 360° nel mondo dei visti online offrendo ai propri clienti tutte le informazioni di base necessarie per svolgere la propria avventura in Australia al meglio.