Quando si sviluppa la balbuzie e perchè.

L’esordio del disturbo varia da individuo a individuo. Certi bambini mostrano i sintomi di fluidità nel discorso entro pochi giorni o settimane dall'esordio. Per altri il graduale aumento della difficoltà di discorrere cresce col passare del tempo e diventa evidente anche dopo molti mesi o addirittura anni. La gravità della balbuzie si può riscontrare nei bambini in modo evidente di giorno in giorno, per alcuni possono sembrare degli eventi di poco conto se si verificano in modo sporadico. Il disturbo può presentarsi e sparire senza evidenti motivi.

Negli adulti e gli adolescenti, la patologia tende a essere stabile e non più un evento isolato. L'evidente imbarazzo si ripercuote così sulla vita sociale creando non pochi problemi a chi ne è afflitto.

La notizia positiva è che circa il 75% dei bambini che balbettano durante l'età prescolare, non continueranno a farlo per il resto della loro vita e recupereranno il perfetto funzionamento della parola dopo pochi mesi al verificarsi dell'evento. Alcuni miglioreranno senza alcun motivo significativo, altri si porteranno l'incapacità di parlare fluidamente per tutta la vita senza sapere esattamente quale causa scateni questo limite.

Il recupero della parola è comunque possibile con una terapia adeguata, seguita da specialisti nella cura della balbuzie, capirne i sintomi e studiarne la patologia fanno parte del duro lavoro di rieducazione linguistica. Anche se, inspiegabilmente, alcuni soggetti guariscono senza l'aiuto del medico, molti devono necessariamente essere seguiti e guidati per l'intero percorso di trattamento.

Le varie cause che possono scatenare l'incapacità di esprimersi in modo fluido sono difficili se non impossibili da identificare. Alcune persone si trovano ad affrontare periodi di forte stress emotivo in cui notano un acutizzarsi del problema, altre balbettano solo in determinate situazioni (discorsi di fronte a persone che incutono loro timore, superiori, sconosciuti o semplicemente in condizioni di forti emozioni), ma tutte quante provano un forte senso d’inferiorità rendendosi conto di non essere in grado di parlare nello stesso modo dei loro interlocutori.

Il punto fermo di questa incapacità linguistica e che la balbuzie è un problema comportamentale da cui si può guarire.