Bottoni e bottonifici

I primi bottoni risalgono alla preistoria, dopo millenni di modifiche nella moda e perfezionamenti produttivi lo troviamo ancora oggi come accessorio indispensabile per gli abiti.

È incredibile pensare che inizialmente fossero usati unendo due o più bottoni con uno spago. Nel 13º secolo la novità delle asole si diffuse anche in Europa, portata dai cavalieri del Medio Oriente al ritorno dalle Crociate, aumentò a dismisura l'uso dei bottoni. Presto diventarono un punto fermo nella moda maschile durante il Rinascimento, sulle giacche le lunghe file di bottoni dal collo alla vita, sui polsini, sui pantaloni dalla cinta fino lungo le cosce facevano bella mostra realizzati i più svariati materiali.

Il grande sviluppo dei bottonifici si ebbe nel 18º secolo, dove artigiani sapienti svilupparono diverse tecniche per la creazione di esemplari sempre più elaborati. Luigi XIV amava adornare i propri abiti con bottoni metallici arricchiti da gioielli preziosi oppure ricoperti di stoffa ricamata. I produttori inglesi dedicavano alla creazione di quelli in acciaio, mentre in Francia diventarono popolarissimi quelli di metallo e vetro. Molti pittori dedicavano la loro arte decorando quelli di porcellana.

Con l'andare del tempo la produzione dei bottoni si spostò nelle fabbriche e l'utilizzo di stampi prese il sopravvento. La produzione evolveva con il cambiamento dei tempi e delle mode fino a che all'inizio del 20° secolo lo stile si semplificò riflettendo l'aspetto classico della classe dei colletti bianchi. I prezzi diventarono più accessibili grazie all'utilizzo della plastica e non più solo di conchiglie o materiali naturali, e cominciarono a comparire anche le prime etichettature per l'abbigliamento su scala di produzione industriale (in questo sito Lozio puoi trovare più info sulla storia dell'etichettatura).

Durante la seconda guerra mondiale i progressi tecnologici hanno consentito di migliorare la tecnica di produzione e molti bottonifici iniziarono a produrre bottoni con stampi sempre più elaborati riuscendo ad ottenere qualità eccellenti di bottoni.

Oggi la tecnologia e le attrezzature a disposizione degli imprenditori permettono lavorazione di grandi quantità in tempi brevi nei bottonifici moderni, forme e colori possono essere realizzate secondo le esigenze, materiali vari, stoffe, gioielli, pietre possono diventare i bottoni che chiudono i nostri abiti.