Turismo di crociera in Calabria


Lo sviluppo del turismo crocieristico è una delle priorità più importanti per diverse zone costiere che godono di un porto. Barcellona d’altra parte è diventata un punto di riferimento in tutta Europa e in tutto il mar Mediterraneo per essere una meta importante non solo dal punto di vista culturale ma anche di destinazioni per quasi tutte le crociere che solcano le “colonne d’ercole”.
E’ notizia degli ultimi giorni che c’è un’altra regione d’Italia, che vive proprio tra le acque del “mare nostrum” che sta cercando di reinventarsi come importante meta crocieristica. Sono infatti quattro le realtà portuali che vedranno maggiori investimenti per l’ammodernamento delle strutture e per una maggiore partnership con le compagnie di Crociera; in primo luogo parliamo di Vibo Valentia e Reggio Calabria.

La Calabria è infatti una terra che offre delle prospettive molto interessante per la valorizzazione del loro mare, anche grazie alla presenza nei dintorni di queste zone costiere di tantissimi villaggi turistici che sicuramente offrono una maggiore scelta per l’alloggio anche a chi vuole imbarcarsi da questi porti arrivando qualche giorno prima. Le alternative e l’humus di base per un investimento importante è sicuramente presente, bisogna solo sperare che in futuro i finanziamenti che arriveranno verranno investiti in maniera congrua e soprattutto rispettosa dell’ambiente.

Non di rado è capitato che la crescita infrastrutturale di sezioni portuali ha portato alla devastazione di tratti di costa e di macchia mediterranea che invece andrebbero preservati. In Calabria ovviamente il rischio c’è, ma non si può nemmeno pensare di precludere ogni iniziativa di questa genere per paura di movimenti sbagliati. Ci auguriamo quindi che Reggio Calabria sia la prima a beneficiare di questi nuovi progetti. Buona crociera a tutti!