I dipinti, l’arredamento e l’antiquariato

La storia della nostra cultura è molto importante: non a caso, vi sono persone appassionate di arte ed antichità e molto interessate a mantenere viva questa storia, attraverso non solo lo studio e la conoscenza di questa cultura, ma anche cercando di arredare la propria casa con uno stile classico per mezzo di bellissimi e suggestivi mobili di antiquariato.

L’arredamento di una casa, però, non è solo costituito dai mobili, tavoli o dalle tende o dai componenti dell’arredo bagno: per arredare bene una abitazione, nel pieno rispetto dello stile che abbiamo scelto, possono venirci in aiuto anche quadri e dipinti che richiamino l’antiquariato e la passione che nutriamo per esso. Una casa che in questo modo oltre ad accogliere, racconti qualcosa di grande, racconti la storia e trasmetta l’estetica ad alti livelli tramite l’espressione artistica della pittura e dei dipinti.

I collezionisti di antiquariato sono sicuramente ciò che fa al caso nostro quando siamo alla ricerca di quadri di valore per la nostra abitazione: attraverso l’esperienza e la professionalità che ben si addice al mestiere dell’antiquario e del mercante di arte antica, è possibile ottenere preventivi senza impegno o valutazioni gratuite dei dipinti moderni: quadri che spaziano dal Medioevo al Rinascimento, dal Romanticismo al Simbolismo, fino a dipinti decisamente più moderni, quadri che rifiutano la pittura tradizionale e che vogliono riconoscere pieno valore artistico ad oggetti più comuni. Ricordiamo a questo proposito i dipinti della Pop Art e della cosiddetta arte concettuale, molto in voga nel Novecento.
Dipinti di ogni genere e misura, per accontentare davvero tutti. E’ possibile contattare diversi collezionisti ed antiquari di dipinti antichi e moderni tramite il web; la valutazione solitamente è gratuita e senza impegno.

Il ruolo dell’alto antiquariato nelle opere d’arte e oggetti antichi

Per antiquariato si intende un settore attualmente in espansione, entro il quale vanno inseriti ed identificati tutti quei tipi di oggetti appartenuti a determinate epoche antiche, ed apprezzabili per rarità, età, finalità ed utilità.
Il settore dell’arte antiquaria è, come abbiamo anticipato, un campo in espansione che negli ultimi anni è riuscito a ritagliarsi una vera e propria fetta di appassionati del settore: sono sempre di più le persone che si appassionano al mondo dell’antiquariato, e spesso si tratta di persone comuni, magari non esperti di arte o di storia, che per un motivo o per l’altro iniziano ad apprezzare oggetti, mobili, quadri, dipinti che un tempo non avrebbero mai neanche guardato.


Perché negli ultimi anni stiamo assistendo ad una sorta di rivisitazione degli oggetti di antiquariato e per quale motivo sempre più persone si stanno interessando a queste opere?


Da un lato, il motivo è abbastanza comprensibile. Negli ultimi anni, molte trasmissioni televisive hanno dedicato attenzione ad oggetti o dipinti di questo genere, alimentando la curiosità delle persone e contribuendo ad un maggiore interesse da parte di molta gente nei confronti di questi oggetti. Grazie all’aiuto della ‘popolarità’ che i media consentono di ottenere, abbiamo oggi sempre più persone appassionate di arte antiquaria e dipinti, e sempre più persone decise ad imparare, per esempio, come si definisce un oggetto di antiquariato, apprendendo i concetti rudimentali di questo settore.

Il campo degli oggetti di antiquariato è in evoluzione ed in espansione, e questa evoluzione è data anche dall’interesse televisivo, che ha permesso a tutti – anche a coloro che non hanno studi elevati in questo senso – di apprezzare un mobile, un quadro, un oggetto di uso quotidiano che sia appartenuto ad una data epoca storica.
Inoltre, sono molti i musei storici che sfruttano proprio le loro vetrine per mostrare la bellezza e la particolarità di un oggetto di antiquariato, inserendoli entro un contesto pratico ben definito.

Esistono diverse categorie di pezzi di antiquariato, che si dividono per età, per utilità e finalità dell’oggetto, ed anche per ‘valore’ sia dell’epoca storica a cui appartengono, sia dell’autore o dell’artista che li ha prodotti.

È importante essere consapevoli di questi fattori, perché grazie alla conoscenza ed alla valutazione di essi, si possono non solo riconoscere le opere di antiquariato ma anche definirne il loro valore. Infatti, non basta che un oggetto sia considerabile come un pezzo da collezione, ma, perché esso abbia un valore economico, deve rispettare alcuni requisiti fondamentali. Saperli riconoscere consente di individuare questi requisiti, e, chiaramente, anche di evitare fregature da parte di finti venditori che, sempre più spesso, cercano di abbindolare i meno esperti vendendo loro pezzi di presunto antiquariato che, ad una valutazione da parte dell’esperto, non hanno il valore per il quale sono stati acquistati.

Risorse utili antiquariato: ASSOCIAZIONE ANTIQUARI ITALIANA