Quadri e Switchboard: l’energia elettrica e i componenti per la sua diffusione





I componenti essenziali che permettono all'energia elettrica di percorrere grandi distanze sono i cavi, di diverso spessore e colorati servono a convogliare la corrente che arriva nel punto esatto dove serve. I tecnici elettricisti maneggiano questi cavi con destrezza ma per i meno esperti l'apertura di un banale interruttore si presenta come un groviglio di fili intrecciati difficili da interpretare.

La conoscenza dei quadri elettrici (electrical switchboard)

Anche se la maggior parte delle persone comuni non ha interesse ad approfondire la conoscenza dei quadri elettrici (electrical switchboard) la capacità di riparare piccoli guasti può essere un'ottima occasione per evitare l'intervento di un professionista.

Tutti quanti siamo in grado di sostituire una lampadina ma quando si tratta di cambiare una presa elettrica, un interruttore o qualche componente un pochino più complicato la situazione cambia e bisogna affrontare l'impegno con più attenzione.
Vediamo come smontare un interruttore in pochi minuti e installarne uno nuovo.
La prima regola da adottare è staccare l'alimentazione elettrica spegnendo il contatore del quadro switchboard elettrico centrale e proviamo che effettivamente non arrivi più corrente accendendo un qualsiasi apparecchio. A questo punto siamo pronti a intervenire sulla riparazione.

Per smontare una presa avremo bisogno di qualche attrezzo di uso comune, cacciavite, forbici da elettricista, pinze ed eventualmente un rotolo di nastro isolante di ottima qualità.
Rimuoviamo la placchetta protettiva svitando le viti di fermo o facendo una leggera pressione ai lati della stessa e procediamo togliendo le due viti che tengono fermo l'interruttore alla scatola fissata al muro.

Guardando attentamente noteremo che i tre fili elettrici di collegamento sono colorati in modo diverso: quello della fase è blu, il neutro è marrone, quello della terra è identificato con cavi bicolore giallo/verde.
L'importanza di saper distinguere le colorazioni dei cavi elettrici ci permette di collegare i diversi contatti elettrici correttamente.
A questo punto siamo pronti a rimuovere i morsetti e sfilare, aiutandoci con le pinze, i cavi di alimentazione, verifichiamo lo stato della vecchia presa e se questa presenta danni irreversibili, sostituiamola con una nuova ripetendo i passaggi appena descritto in ordine inverso.

Un lavoro veloce e abbastanza semplice, fatto in modo autonomo senza bisogno di chiedere l'intervento di un elettricista e soprattutto con piena soddisfazione di aver riportato la perfetta funzionalità alla presa di corrente lavorando sui quadri elettrici o electrical switchboards.

I lavori sui quadri switchboard elettrici

Da non dimenticare che quando si svolgono lavori sui quadri elettrici e meglio sfruttare la luce del giorno e se questo non è possibile procurarsi delle torce a batteria per illuminare adeguatamente il luogo d'intervento.

Anche se fare da soli, ci consente di risparmiare qualcosa, evitiamo di mettere le mani su quadri elettrici che non siano in grado di decifrare, se non siamo sufficientemente competenti, rischiamo di causare danni che ci costerebbero molto più caro della parcella di un elettricista. Per questo tipo di interventi meglio affidarsi ad aziende specializzate come la Tecop Multivoltage Switchboards.

Con la corrente non si scherza, i rischi di folgorazioni, bruciature e cortocircuiti sono molto alti, se notiamo cali di tensione, alterazioni del flusso, interruzioni elettriche anomale o sentiamo odore di bruciato corriamo ai ripari sono un chiaro segno che qualcosa non funziona. Rivolgiamoci immediatamente a un tecnico elettricista e facciamo controllare i quadri elettrici.